Advertisement

I Rettiliani sono erano una specie senziente del pianeta Dinopia nel sistema di Banos-4.

Tassonomia

Dominio: Eukaryota

Regno: Animalia

Phylum: Chordata

Classe: Sauropsida

Ordine: Ominocrocodilus

Famiglia: Reptilominidae

Genere: Homo

Specie: Homo Suchus

Storia

Fase Cellula

Tramite l’impatto di un meteorite sulla superficie di Dinopia e la sua successiva frammentazione, alcuni dei suoi pezzi caddero negli oceani, dove diedero vita alla forma di vita unicellulare conosciuta come Dina. La formazione della vita ebbe luogo grazie alla reazione qui illustrata:

Dina.png
La cellula Dina

(Carbonio+sale marino+Iodio= Vita)

Tra le varie specie di Dina troviamo:

  • Dina familiaris: cellula carnivora dall'indole socievole, spesso preda di cellule più grandi, estinta
  • Dina suchus: cellula carnivora, predatore insaziabile, molto competitiva per quanto riguarda la disponibilità di cibo,estinta
  • Dina concolor: variante sgargiante della Dina comune
  • Dina pteropus: variante cigliata della Dina comune
  • Dina dina: cellula carnivora dalla quale si evolsero i Rettiliani

Fase Creatura

La Dina comune si evolse con notevole facilità, mostrando grande capacità di adattamento ai vari cambiamenti ambientali. Il “salto in avanti” della Dina comune fu il suo “sbarco” sulla terraferma e la sua evoluzione in una creatura anfibia dotata di arti inferiori, occhi simili a quelli di una lumaca, bocca a tenaglia, nota come Dina terricola.

In approssimativamente 46 milioni di anni, questa creatura si evolse in un piccolo teropode carnivoro, il Microcoelophysis; seppur di statura minuta, esso cacciò fino quasi all’estinzione specie come gli Hivehat, gli Spitoon e gli Scorpo.

Dal Microcoelophysis si sviluppò uno dei predatori più famigerati del continente, il Megasuchus, un colossale coccodrillo lungo 16 metri, che predò fino all’estinzione i Krinkut.

Tuttavia l’ambiente in continuo mutamento, costrinse la specie a evolversi nuovamente e un nuovo teropode prese piede nell’habitat continentale. Si trattava del Sarchonykus, specie soggetta al fenomeno della I Grande Migrazione, fenomeno che costrinse molte specie a lasciare il loro habitat abituale per via dei mutamenti climatici. Cacciò ed estinse i Sordetzalcoatlus e i Bynikus, mentre preferì stabilire un rapporto pacifico con la specie dei Riojatagosaurus, onnivori dal collo lungo.

Dal Sarchonykus si evolse un altro superpredatore, il Tyrannosuchus, grosso teropode con fauci da coccodrillo, braccia con lunghi artigli, autore dell’estinzione dei Rammo e dei Doraffa. Nel giro di circa 137 milioni di anni, la specie si evolse nel Gigatyrannus, un teropode ancora più grosso e feroce, di cui si conoscono due specie:

  • Gigatyrannus bidactilus, con due dita sulle zampe anteriori
  • Gigatyrannus tetradactilus, con quattro dita sulle zampe anteriori

Quest'ultima specie, autrice dell'estinzione dei Glurgh, è la specie la cui evoluzione ha portato ai Rettiliani come oggi li conosciamo.

Fase Tribù

Rettiliano (1).png
Un Rettiliano durante la Fase Tribù. Da notare il modo di vestire molto imperioso
Le fonti archeologiche a nostra disposizione riguardo i Rettiliani dell’Era tribale affermano che i Rettiliani fossero particolarmente abili nell'allevamento di una particolare razza bovina, i Bahluing. Inoltre erano provetti cacciatori, indole ereditata dai loro progenitori, e gradivano in particolar modo anche la pesca.

Quando sul continente sorsero nuove tribù, tuttavia, invece di attaccarle e distruggerle, preferirono mantenere una politica pacifica. Se una tribù rivale attaccava, però, i Rettiliani non si tiravano indietro dalla battaglia, dando la loro vita per il villaggio.

Per conquistare la fiducia di villaggi rivali, i Rettiliani erano soliti intrattenere i loro abitanti con balli e musica, quest’ultima importantissima per loro, in quanto credenti nel Potere della Musica. Grazie ad esso, infatti, riuscirono ad unificare le tribù del continente, successivamente nominato Crox. In ordine cronologico, le alleanze furono:

  • Villaggio Marrone
  • Villaggio Rosa
  • Villaggio Azzurro
  • Villaggio Verde
  • Villaggio Lavanda

Fase Civiltà

Rettiliano (2).png
Un Rettiliano nella Fase Civiltà. Il tricorno serviva a far capire che erano molto legati al commercio e ai soldi
Con l’unificazione del continente di Crox, i Rettiliani fondarono la prima città in assoluto, Reptilia, capitale dell’Impero di quello che era l’Impero Rettiliano.

Nel giro di qualche decade, cominciarono a sorgere nuove città sul continente e i Rettiliani avviarono una guerra santa, atta a convertire la Nazione Viola, la cui unica città fu presa e ribattezzata Dinoslo.

Importante per mandare avanti la loro conquista fanatica fu anche l’intenso commercio di spezia con la Nazione Blu, la Nazione Gialla e la Nazione Arancione, la quale frutto molti introiti e permise di finanziare il progetto della Bomba Energetica, un’arma capace di radere al suolo metà di una città. Il suo test fu eseguito contro la Nazione Arancione, portando allo scoppio della Guerra Rettilo-Arancione. Nonostante la creazione di un dispositivo di Invulnerabilità, le perdite sul Fronte Arancio, furono devastanti: 1300 veicoli perduti. Infine la città oggi nota come Iguadrid  fu strappata dal controllo della Nazione Arancione, mentre sul fronte commerciale, i Rettiliani acquistarono dalla Nazione Blu la città oggi nota come Lucesbona.

In pochi decenni, i tecnici rettiliani, grandi fan di Star Wars, misero a punto degli AT-AT, ispirandosi a quelli della trilogia di George Lucas. Iniziò inoltre la produzione su scala industriale di velivoli militari, con i quali fu possibile conquistare facilmente l’ultima città roccaforte della Nazione Arancione.

La Nazione Gialla vendette la sua ultima città, oggi Copenageck. Alla conquista dell’intera Dinopia mancava solo la città di Caima (il cui nome originale è andato perduto). La sua conquista fu anche il test militare dell’arma più potente mai inventata dai Rettiliani, l’Insurrezione Fanatica.

Fase Spazio

Dopo l’Insurrezione Fanatica, passarono molte decadi di relativa tranquillità, durante i quali vennero fatti molti progressi in ambito tecnologico. Si pensò addirittura di creare velivoli capaci di superare l’atmosfera di Dinopia e viaggiare per il sistema stellare di Banos-4.

Vennero fatti numerosi test e addestrati soldati specializzati alla guida di questi velivoli. Uno di questi, Nelsius Oregon, fu estratto a sorte per guidare la prima vera astronave dell’Impero Rettiliano, una sorta di intercettore spaziale ispirato a un Caccia TIE. Lo stesso giorno venne eletta Irenes Suchus, Signora dell’Impero Rettiliano, la cui primo atto ufficiale fu l’inaugurazione della Stazione di lancio della S.Q.U.A.M.A. (Space Quarter Unified Against Mortal Astroships).

L’incarico di Nelsius era quello di cercare forme di vita al di fuori di Dinopia. La sua destinazione era il pianeta Masso, facente parte del sistema stellare di Banos-4, dal quale erano state captate strane frequenze. Difatti, il pianeta è stato poi identificato come sito dello schianto di un’astronave. Decifrando la mappa rudimentale lasciata sul terreno dai sopravvissuti, si scoprì che essa proveniva da un altro sistema stellare, il cui nome è andato perduto, così come quello del pianeta dove furono trovati i resti della civiltà a cui apparteneva.

La prima missione spaziale rettiliana fu un successo inaspettato. Grazie alle tecnologie analizzate dalle rovine spaziali, i tecnici rettiliani misero a punto uno strumento, l'Incredikit colonia, con il quale furono in grado di colonizzare il loro primo pianeta, Hedurazzo, nel sistema stellare di Caela-4.

Decenni più tardi, furono captate nuove frequenze da altri sistemi solari, facendo intuire la presenza di altre civiltà spaziali. I primi alieni con i quali entrarono in contatto furono i Flixxel. Essi erano un Impero abbastanza debole, per cui l’opinione pubblica pensò di conquistarli utilizzando la loro arma più potente, ora migliorata e rinominata Frenesia Fanatica. L’Imperatrice tuttavia era riluttante, ma alla fine il popolo ebbe la meglio e fu autorizzato l’uso della Superarma.

La reazione fu immediata. Dopo la conversione, tre imperi limitrofi, i Worgton, i Kirgle e i Quabert, i quali avevano un rapporto di amicizia con i Flixxel, decisero che i Rettiliani erano pericolosi e andavano eliminati all’istante. Questo fu l’inizio del primo conflitto spaziale dei Rettiliani: la Guerra Tripla.

L'Età delle Grandi Guerre

La Guerra Tripla

La Guerra Tripla fu una guerra spaziale fra i Rettiliani e gli Imperi Worgton, Kirgle e i Quabert, scatenata dall'uso spropositato e irragionevole della Superarma nota come Frenesia Fanatica. Famosa la frase dell'Imperatrice Irenes Suchus, dopo le dichiarazioni di guerra:

"Ve l'avevo detto!"

Nelsius Oregon venne promosso a Comandante della F.S.R. (Flotta Spaziale Rettiliana). Dopo aver terraformato Hedurazzo, il Comandante dell'Impero venne mandato in missione, alla ricerca di altri Imperi in grado di aiutarli nella guerra. Venne a conoscenza degli Imperi Murglbrg, Oscae e Jigoku, con i quali iniziarono immediatamente le trattative per stipulare un'alleanza.

La guerra, intanto, imperversava. Molti Caccia TIE giganti furono persi, fatto che spinse i tecnici rettiliani a creare astronavi più massicce e resistenti. Il primo passo in avanti fu la creazione delle Navette Imperiali, leggere, ma coriacee. Nelsius Oregon fu premiato con la Medaglia Maestro "Ammiraglio", dopo aver distrutto circa 90 astronavi nemiche in una battaglia. Nelsius morì in battaglia, dopo uno schianto. Tuttavia grazie alle tecniche di clonazione venne riportato in vita.

Per sostenere i costi della guerra vennero fondate nuove colonie per estrarre la spezia, come quella su Hallis, nel sistema di Hederba, e quella di Guardanobo, nel sistema di Osannia. Il progetto andò a buon fine e fu possibile finanziare i tecnici rettiliani per la creazione di nuove astronavi come le Navette Reali, che diedero una svolta alla guerra, facendo finalmente muovere il Triplo Fronte. Nelsius Oregon conquistò un sistema dei Quabert e sconfisse l'Armata Kirgle.

Sul fronte colonico, vennero colonizzati Prua, nel sistema di Callara, e Bonia, nel sistema di Alour; ciò produsse fruttuosi introiti, atti a continuare la corsa ad armamenti sempre più forti, come gli Incrociatori Omega, palesemente ispirati a degli Star Destroyer.

La potenza della F.S.R. era diventata talmente elevata, da far capitolare l'Impero Worgton, il quale si arrese e stipulò un trattato di pace, dopo aver perso molti dei propri sistemi. Contemporaneamente, venne stipulata un'alleanza con i Murglbrg.

La Guerra Quadrupla

Vedendo la potenza dell'Impero Rettiliano crescere, i Kirgle e i Quabert decisero di utilizzare la stessa tattica utilizzata dai propri nemici, ovvero allearsi con gli Imperi limitrofi, mostrando loro le prove di quanto i Rettiliani fossero pericolosi. Fu così che anche gli Imperi Bingfish e Oscae entrarono nel conflitto conosciuto come la Guerra Quadrupla.

Nel frattempo proseguiva la colonizzazione di altri pianeti, come Bocco, nel sistema di Angva-5, la cui spezia fu utilizzata per la creazione di un'astronave simile alla Morte Nera di Star Wars per forma, ma di dimensioni contenute, il cui cannone principale era in grado di distruggere un'astronave in un sol colpo. Ciò permise la conquista di alcuni sistemi appartenenti ai Bingfish.

La Guerra Sestupla

Ulteriore evoluzione del già enorme conflitto in atto, la Guerra Sestupla fu avviata dall'entrata in campo di altri due imperi, gli Stomachio e i Quinals, i quali vollero approfittare della guerra per acquisire territori. Tuttavia, i Rettiliani non si arresero facilmente e conquistarono, seppur con difficoltà, alcuni sistemi dei Quinals. Resosi conto della potenza dei Rettiliani, l'Impero Stomachio si arrese, preferendo cercare altrove sistemi da conquistare.

Successivamente, venne stipulata un'alleanza con l'Impero Jigoku e alcuni sistemi dell'Impero Bingfish; venne fondata anche una colonia sul pianeta Gorani, nel sistema di Heratra, il quale forniva spezia viola, molto pregiata e costosa, che permise di aumentare gli introiti e finanziare la macchina bellica.

Nel frattempo, un altro Impero, i Frug, si era unito al conflitto, con la speranza di guadagnare qualche sistema. Tuttavia venne annientato dall'ormai apparentemente invincibile F.S.R.

La fine dell'Età delle Grandi Guerre

Dopo secoli di lotte, gli Imperi Frug, Quinals e Worgton furono definitivamente conquistati. Al contrario loro, i Kirgle, i Quabert e gli Stomachio preferirono arrendersi e stipulare un trattato di pace, piuttosto che essere annientati da quella che era diventata a tutti gli effetti una superpotenza spaziale. I primi due furono successivamente annessi durante l'espansione territoriale dell'Impero Rettiliano.

L'Età delle esplorazioni

In seguito alla fine degli annosi conflitti, l'Impero Rettiliano ebbe la possibilità di concentrarsi maggiormente sul commercio. Ma l'attività preferita di questo periodo fu l'esplorazione spaziale.

Groxpicture.png
Immagini del primo Grox mai visto da occhio rettiliano
Nelsius Oregon venne incaricato di risalire il braccio della Galassia dove era situato l'Impero Rettiliano, da loro chiamato Braccio di Irenes, in onore dell'Imperatrice. Tale spedizione esplorativa venne attuata soprattutto per ricercare nuovi acquirenti per commerciare la propria spezia. Un altro articolo in voga erano le cosiddette "rarità galattiche": antichi manoscritti, fossili, resti di statue, ecc.

Grazie ad essi, i Rettiliani vennero a conoscenza di una razza dall'indole bellicosa e aggressiva: i Grox. Questi sono siti nel centro della Galassia. Dopo la loro scoperta, si decise di attuare un'esplorazione, nota come G.M.P. (Grox Meeting Program). Nelsius Oregon riuscì a entrare in contatto con i Grox con successo e fu acclamato come un eroe al suo ritorno.

Piano G99: Alleanza con i Grox

I Rettiliani rimasero affascinati dalla natura dei Grox, a tal punto che, all'oscuro di tutti, venne stipulato un accordo segreto tra le alte cariche del Governo Rettiliano, sotto la supervisione imperiale, denominato Piano G99. Tale piano prevedeva l'alleanza con Grox, la quale costituiva la più grave infrazione del Codice Galattico.

Era prevista, inoltre, la distruzione degli Imperi limitrofi, onde evitare attacchi al proprio impero. Fu l'Imperatrice Irenes Suchus in persona a firmare tale accordo segreto. Il luogo e la data di tale atto restano tutt'ora sconosciuti.

A tal proposito venne ideato un vasto progetto per la costruzione di una stazione spaziale, ispirata alla Morte Nera di Star Wars, comprensiva di cannone Demolitore di pianeti. Il primo test di tale Superarma avvenne ai danni di un pianeta innocente, ma la reazione dei Grox fu il silenzio. Al contrario, l'Impero Wubbles e... un altro Impero Rettiliano, cosa?! l'Impero Rettiliano denominato Reptilus Prime, vennero a conoscenza della demolizione del pianeta e dichiararono guerra all'Impero Rettiliano. Capitolarono dopo neanche una decade.

Colonizzazione

Leviathan.png
Il Leviathan, l'ammiraglia all'epoca dell'Espansionismo
Dopo l'Età delle esplorazioni, l'interesse principale dell'Impero Rettiliano, insieme al commercio, fu la colonizzazione. L'Operazione CP (Colonic Program) fu un progetto ideato proprio per questo scopo. Inizialmente fu un'espansione pacifica, con la fondazione ex novo di nuove colonie, ma ben presto divenne una vera e propria guerra per l'espansione del territorio, facilitata dalla creazione di nuove armi come il Missile Protonico.

L'espansione territoriale riguardò l'Impero Gnosh e altri imperi siti nel decorso del Braccio di Irenes. Inoltre, grazie alla creazione di una tecnologia che consentiva alle navi di attraversare buchi neri, l'espansione continuò anche nel braccio della Galassia accanto, noto come Braccio di Sarchoton, in onore del marito dell'Imperatrice.

L'Età Zelota

Parallelamente all'espansione territoriale, un movimento molto influente decise di entrare in politica. Era il cosiddetto Cerchio di Scaglie, guidato da Reptinger Gekjila, meglio noto come Uroboro I, primo capo della Grande Chiesa delle Squame.

Papa Gange.png
Papa Gange I, capo attuale della Grande Chiesa delle Squame
Durante il suo governo, premette affinché tutti gli infedeli venissero distrutti e i loro sistemi conquistati per mandare avanti il Verbo di Tyranis, uno dei tanti nomi di Spode. Molte inoltre furono le colonie conquistate e date in affidamento al Cerchio di Scaglie, dando vita a quello che era, a tutti gli effetti, uno Stato nello Stato.

I seguaci di Uroboro I gestirono le cosiddette Colonie Eccelse, difendendole dai nemici a costo della loro stessa vita. Sotto il governo zelota, l'Impero fiorì e la pace venne mantenuta per centinaia di migliaia di anni.

La Grande Guerra Imperiale

L'ultimo grande conflitto combattuto dai Rettiliani avvenne secondo quanto stipulato nel Piano G99: eliminare gli Imperi limitrofi per garantire sicurezza contro gli attacchi di altri Imperi in seguito alla loro alleanza con i Grox.

Il primo attacco venne condotto contro l'Impero Stomachio, infrangendo nuovamente quello che era il Trattato di Reptilia, già infranto durante l'espansione territoriale ai danni degli Imperi Kirgle e Quabert. La risposta fu immediata: gli Stomachio, rimasti in silenzio durante le aggressioni a questi due Imperi, armarono immediatamente le colonie. Tuttavia la potenza pressoché smisurata della F.S.R. fu tale da farlo capitolare in poche decadi.

Chimaera.png
La Chimaera, lo Star Destroyer più potente durante la Grande Guerra Imperiale
In seguito della distruzione dell'Impero Stomachio, l'Imperatore Jigoku, Maslavo V, convocò nella capitale l'Impero Murglbrg, Grondbrl VII, per discutere dell'accaduto e di attuare misure drastiche contro la sete di potere incontrollabile dei Rettiliani. La strategia messa a punto fu la stessa utilizzata da eoni dall'Impero Rettiliano, ovvero la conversione. Numerosi emissari vennero inviati sulle colonie rettiliane per convincere la popolazione ad abbandonare il proprio fanatismo e convertirsi alla Filosofia dell'Armonia.

Tuttavia, le spie del Cerchio di Squame scoprirono il misfatto e riferirono tutto ciò a Papa Deinos IV e all'Imperatrice Irenes, i quali concordarono nel dichiarare guerra ai Jigoku e ai Murglbrg.

La F.S.R. conquistò in poche decadi le colonie dell'Impero Murglbrg, portandolo alla capitolazione. Successivamente, grazie anche ad alcune tecnologie razziate dai Murglbrg, i Rettiliani sfondarono il Fronte Jigoku e conquistarono anch'esso. Maslavo V e Grondbrl VII non vennero mai catturati e la loro sorte e tutt'oggi ignota.

La creazione dei Suerec

Suerec (1).png
Un Suerec nella Fase Spazio
In seguito agli sviluppi tecnologici, i tecnici rettiliani divennero in grado di creare un congegno capace di far progredire le specie di un pianeta fino a farle diventare senzienti. Il Monolito, questo era il nome del dispositivo, venne testato per la prima volta sul pianeta Rotersky. Le particolari onde magnetiche emesse furono in grado di far evolvere una minuscola specie imparentata con le amebe, denominati Suerec.

La loro costituzione fisica è prevalentemente gelatinosa e possiedono un piccolo tubicino con il quale assimilano le sostanze di cui hanno bisogno. Inoltre sono dotati di voci acute e tenere, motivo per il quale i Rettiliani hanno deciso di allearsi con loro e di aiutarli nell'espansione.

L'Impero odierno

Governo

L'Impero Rettiliano è era una teocrazia imperiale, guidata dall'Imperatrice Irenes Suchus, in carica da centinaia di migliaia di anni, forse milioni, grazie alla capacità dei Rettiliani di mutare la propria pelle, ringiovanendo.

L'Imperatrice, insieme al Senato Imperiale, detiene deteneva il potere esecutivo: le leggi emanate dal capo della Grande Chiesa delle Squame, attualmente Papa Gange I, e dal Senato delle Colonie Eccelse potevano essere non approvate, in caso fossero in contrasto con gli interessi imperiali; in caso di disaccordo tra l'Imperatrice e il Senato, la proposta è era messa ai voti. Inoltre, elegge eleggeva i membri della Magistratura Imperiale.

Papa Gange I detiene deteneva il potere legislativo: le sue leggi si credeva fossero direttamente emanate da Tyranis, col quale il capo della Grande Chiesa delle Squame aveva un tramite diretto.

Infine, la Magistratura Imperiale detiene deteneva il potere giudiziario ed è era nominata dall'Imperatrice in persona. Ha Aveva il compito di controllare che nessuno trasgredisca trasgredisse le Leggi Imperiali, Imperatrice e Papa compresi. Inoltre, nel caso vengano trovate incongruenze in una delle Leggi Imperiali, possono potevano abrogarla direttamente, senza l'intervento dell'Imperatrice.

Soldato Rettiliano.png
Un soldato Rettiliano con la divisa tipica

Supporto bellico

Sovente è capitato che l'Impero Rettiliano si ritrovasse in mezzo ad alcuni conflitti di altri Imperi e ai quali ha preso parte indirettamente. Nelsius Oregon venne inviato come mediatore delle parti in lotta per cercare di sedare gli animi e, in caso delle scoppio di una rivoluzione, mettere in salvo i civili e non solo

La Rivoluzione Blasteriana

Durante la Guerra tra l'Impero Garmadon e l'Impero Blaster, nel pianeta capitale di quest'ultimo, Blasteria, si stavano accendendo le scintille di una rivolta popolare. Il popolo, infatti, stremato dalla guerra e dalla fame, decise di insorgere contro il proprio Imperatore, lo Czar Nikon II. Fu la scintilla che innescò la rivoluzione.

Nelsius Oregon fu incaricato di proteggere l'Imperatore Blaster e di scortarlo in una zona sicura dell'Impero Rettiliano, insieme alla sua famiglia; salvò anche innumerevoli civili dalla guerriglia per le strade della capitale, Blasterburgo. Dopo il colpo di stato, il popolo si divise in due fazioni:

  • Bombavichi: favorevoli alla fine delle ostilità con l'Impero Garmadon
  • Missilvichi: simpatizzanti della monarchia e favorevoli al proseguimento della guerra

Furono i primi a vincere nelle elezioni istituite dopo la caduta del regime dello Czar e la proclamazione della Repubblica Blasteriana Unita (R.B.U.). A capo del Partito Bombavico, unico della nazione, salì Leonyn, ex-militare e segretario imperiale contrario alla guerra.

La Rivoluzione Riflexiana

A seguito della nascita della R.B.U., alcune colonie decisero di diventare indipendenti, approfittando del fatto che il nuovo governo appena formatosi era ancora debole. Venne attuato anche in questo caso un colpo di Stato da alcuni esponenti dei ceti medio bassi del popolo, i quali si facevano chiamare Riflex.

Anche in quest'occasione, Nelsius Oregon mise in salvo i civili, oltre al Governatore del pianeta Gunshina, Louiser Ammox. Alla fine della rivoluzione, venne proclamata la Repubblica Riflexiana, con a capo un triumvirato, composto dai massimi esponenti della rivolta: Machingunga, Snipelta e Kannox.

Anatomia

I Rettiliani possiedono una corporatura robusta ma leggera. Possiedono zampe artigliate e quelle posteriori sono dotate di un grosso artiglio ricurvo, simile a quello dei Velociraptor. La loro forza è 5 volte quella di una pantera.

Sensi

La vista dei Rettiliani è molto sviluppata e permette loro di godere di un'ottima visione notturna. Olfatto e gusto sono sviluppati come quelli di un segugio, mentre l'udito è paragonabile a quello di un pipistrello, in quanto sono capaci di sentire anche gli ultrasuoni. Il tatto è simile a quello umano

Apparato scheletrico

Lo scheletro ha molte somiglianze con quello umano. Similmente a questi ultimi, infatti, anche i Rettiliani hanno perso la coda che era caratteristica peculiare dei loro progenitori. Il cranio è simile a quello di un grosso coccodrillo, con denti affilati e atti a strappare a brandelli la carne. Altrettanto taglienti sono gli artigli.

Apparato muscolare

Nei costumi rettiliani, la muscolatura è un elemento importante della corporatura. I migliori esemplari di Rettiliano sono caratterizzati da massa muscolare ben sviluppata e sono capaci di trasportare carichi pesanti senza troppa fatica.

Sistema nervoso

I Rettiliani hanno un cervello molto sviluppato, grazie al quale sono stati capaci di creare nuove armi, sempre più potenti. Inoltre sono in grado di eseguire calcoli complessi, come quelli utilizzati per costruire la tecnologia per attraversare i buchi neri.

Apparato respiratorio, digerente, escretore, riproduttore

Perlopiù simili a quello umano.

Flotta spaziale

Nella loro vasta flotta, i Rettiliani contano contavano:
  • 1 Morte Nera
  • 1 Cannone Galattico
  • 1 Disintegratore Stellare
  • 234 Incrociatori di classe Destroyer
  • 187 Incrociatori di classe Chimaera
  • 198 Incrociatori di classe Victoria
  • 221 Incrociatori di classe Venature
  • 172 Fregate di classe Magnificent
  • 32 Incrociatori di classe Dreadness
  • 23 Fregate di classe Devastator
  • 12 Fregate di classe Maleficent
  • 7 Fregate di classe Invincible
  • 1 Super incrociatore di classe Dawn
  • 1 Super incrociatore di classe Ex Aequo
  • 7597 Caccia Light
  • 5238 Caccia Light giganti

Veicoli

Terrestri

  • Camminatore pesante ALT-ALT
  • Camminatore leggero ALT-SPACE
  • Cannone semovente ALT-250
  • Cingolato pesante JAWS
  • Droide carro armato ESC-227
  • Droide comandante BLOC-9
  • Droide di supporto NUM-99
  • Droide ragno BLOC-9

Marini

  • Barca Imperiale del Drago
  • Galacolossus
  • Galea clericale
  • Galeone Imperiale
  • Rover UW

Velivoli

  • Carro dragone
  • Gondola alata
  • Tyranis verbum
  • Mega UFO pattugliatore
  • Mongolfiera

La fine dell'Impero(?)

Dopo un C.R.A.S.H. (Cosmic Reaction At Spinaci Hamburger, o almeno credo voglia dire questo), l'Impero Rettiliano è stato distrutto da un Rutto Cosmico partito dal centro della Galassia e puntato verso i loro pianeti. Tuttavia due piccole colonie fondate in un altro braccio della Galassia sono riuscite a sopravvivere.

Attualmente, L'Impero Rettiliano come lo conosciamo non esiste più. Le due colonie, il cui nome è andato perso nel tempo, hanno fondato il loro dominio su una forma di governo repubblicana. La Repubblica Saurischia, così è chiamata, è formata da:

  • Un Presidente, con il suo entourage, che si occupa del potere esecutivo;
  • Un Parlamento, i cui rappresentanti sono eletti tramite voto a suffragio universale, che si occupa del potere legislativo. Il Parlamento è diviso in due camere: Senato e Camera dei Rappresentanti;
  • Un Tribunale Supremo che si occupa del potere giudiziario.

La Filosofia Zelota è stata abbandonata; ora i Rettiliani sono classificati come Girovaghi, ovvero specie senzienti senza alcuna abilità particolare. Tuttavia, desiderano intraprendere una Filosofia Diplomatica, per far crescere e prosperare la Nazione.

Note

Salve lettore,

sono fortunatamente riuscito a recuperare i file delle mie creazioni (Rettiliani compresi), non riuscendo tuttavia a ritrovare i salvataggi della partita con essi.

Ma non preoccupatevi: presto i Rettiliani torneranno a farsi sentire nei prossimi articoli che pubblicherò.

Un saluto,

Il "Creatore"

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.